Investigazioni Infedeltà Matrimoniale . Sospetti un'infedeltà Coniugale?

Investigazioni Infedeltà Matrimoniale . Sospetti un'infedeltà Coniugale? - Infedeltà Matrimoniale

 Sospetti un'infedeltà Coniugale o hai mancanza di fiducia nel Tuo Partner? Cerchi le prove di infedeltà coniugale?

 Il primato in tema di infedeltà coniugale spetta agli uomini: il 60% dei mariti ha tradito almeno una volta contro il 40% delle mogli. Quanto al luogo del tradimento è emerso che il 60% delle infedeltà coniugali trova concretizzazione sul luogo di lavoro specie nella fascia oraria che va dalle 15 alle ore 20.

 

L’addebito della separazione per infedeltà coniugale: la posizione della giurisprudenza: l’art. 151 c.c. la separazione può essere richiesta quando si verificano fatti tali da rendere intollerabile la prosecuzione della convivenza o da recare grave pregiudizio all’educazione della prole e ciò indipendentemente dalla volontà di uno o di entrambi i coniugi. 

  

COME SI FA  A CAPIRE SE SI VIENE TRADITI? QUALE E’ IL CAMPNAELLO DALL’ALLARME?

 

 Nel 60% dei casi l’infedeltà viene scoperta curiosando sul cellulare del coniuge, nel 30% entrando furtivamente nella posta elettronica di quest’ultimo, nel restante 20% la scoperta avviene attraverso lettere anonime, telefonate anonime o investigazioni private.

 

            Chiamaci per richiedere una consulenza gratuita oppure un preventivo

IDFOX ® Via Luigi Razza 4 – 20124 – Milano

Telef.02344223 (r.a.) Telefax 02344189

 

Inoltre il coniuge infedele quasi sempre commette errori fatali:

 Abuso delle telefonate sul cellulare in entrata ed uscita o cellulare sempre spento, sms e  mail compromettenti non cancellati, scontrini di ristoranti e ricevute di alberghi non distrutti, tracce di fondotinta, rossetto, profumi, il classico capello biondo sulla spalla.

 

Altri errori determinanti sono: chiudersi in bagno per telefonare o portare sempre con sé, in ogni luogo della casa, il cellulare.   Inoltre il repentino ricambio del guardaroba, un improvviso dimagrimento o una ingiustificata euforia sono altri indicatori di un possibile tradimento.

Se il coniuge è attentissimo e non commette errori, ma il sospetto di tradimento è forte, chi vuole andare fino in fondo può tuffarsi in un vasto e fiorente mercato di dispositivi elettronici sempre più sofisticati, che spazia dai mini registratori ai microfoni direzionali, dalle videocamere nascoste alle cimici: sarebbero vietati dalla legge, ma sono facilmente reperibili al mercato nero o via internet. Usando tali dispositivi al 70% dei casi il coniuge si accorge e sputtano la cosiddetta indagine personale. 

Infine, le infedeltà coniugali nell’ambito lavorativo non solo mettono a dura prova la vita del matrimonio ma anche quella del regolare svolgimento del rapporto di lavoro.  Molte aziende hanno  subito notevoli danni dalle relazioni extraconiugali. Oggi, sulla  maggior parte dei contratti di lavoro, viene  riportato  l’espresso divieto per il dipendente di intrattenere relazioni amorose con colleghi, pena il rischio del licenziamento.

Quindi affilate le armi e occhi aperti. “Se fidarsi è bene ….non fidarsi è meglio”. 

 

Infedeltà: è possibile richiedere la separazione con addebito per tradimento, in quanto l'umiliazione e la mancanza di rispetto, possono rendere problematica la convivenza. E' da precisare che con il termine "infedeltà" non si indica solamente avere rapporti sessuali con altre persone, ma anche tradire la fiducia del partner, nascondendo per esempio, verità importanti che condizionano la vita di coppia, venendo meno alle promesse. L’avvenuta separazione o il divorzio determinano una serie di cambiamenti tra i coniugi: andrà infatti a modificarsi l'assetto familiare, dal momento che i coniugi sicuramente non vivranno più insieme e, di conseguenza, si modificherà anche la loro situazione economica, poiché non vi sarà più la comunione dei beni che invece, era presente durante il matrimonio. Questi cambiamenti comportano che in presenza di un coniuge economicamente più debole, esso abbia un assegno di mantenimento da parte dell'altro coniuge che gode invece di una situazione economica più stabile e redditizia.

Se la crisi del matrimonio è dipesa esclusivamente da un comportamento consapevole e volontario di uno dei due coniugi, ed è stato proprio questo comportamento a generare la rottura della convivenza, per il coniuge responsabile scatta l’addebito e l’obbligo di mantenimento dell’ex.  La prova di tale comportamento colpevole può essere fornita anche tramite la testimonianza del figlio delle parti in causa, chiamato dall’avvocato a deporre sulla “triste vicenda” della relazione extramatrimoniale del padre (o della madre) e del suo abbandono della casa coniugale.

Così il coniuge fedifrago, inchiodato dal proprio stesso figlio, viene obbligato dal giudice a garantire alla moglie, attraverso l’assegno di mantenimento, lo stesso tenore di vita di cui godeva durante il matrimonio.

[Cass. sent. n. 2312 del 31.01.2013.

 

Cassazione: coniuge tradito ha diritto a risarcimento.

Cassazione civile , sez. I, sentenza 15.09.2011 n° 18853

 Roma, 15 set - ''Finalmente la Suprema Corte di Cassazione precisa il principio della risarcibilità dei danni derivanti dall'infedeltà coniugale, che rappresenta una delle ragioni più frequenti delle crisi coniugali''. La  sentenza della Cassazione n. 18853/2011 che riconosce al coniuge tradito il diritto al risarcimento.

 

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione, con sentenza n. 13431 del 2008 ha stabilito che "la dichiarazione di addebito della separazione richiede la prova che la irreversibilità della crisi coniugale sia collegabile al comportamento contrario ai doveri nascenti dal matrimonio di uno o di entrambi i coniugi, sussistendo un nesso di causalità fra di esso e il determinarsi dell'intollerabilità della convivenza".

 

In merito all'inosservanza dell'obbligo di fedeltà del coniuge, la Corte ha evidenziato che "rappresenta una violazione particolarmente grave, la quale deve ritenersi, di regola, una circostanza sufficiente a determinare l'addebito della separazione a carico del coniuge responsabile, fermo restando che deve sussistere il nesso di causalità fra l'infedeltà e la crisi coniugale, il quale viene meno ove persista una crisi già irrimediabilmente in atto".

 

Fonte internet

 

 

Scegliere chi è legalmente autorizzato è una garanzia 

 

IDFOX è autorizzata con licenza per investigazioni private Art.134 TULPS; autorizzazione Art. 222 del D.L.vo 271/89 ed Art. 327 Bis del c.p.p. così come modificati dalla L.397/00 l'effettuazione di indagini difensive a favore della difesa rilasciate dalla Prefettura di Milano ed autorizzazione Agenzia Recupero Crediti cat.13/D Div. P.A.S. Questura Milano 

 

 

CHI SIAMO:

Max Maiellaro, Il titolare dell’agenzia IDFOX, con oltre 30 anni di esperienze investigative maturate nella Polizia di Stato, già diretto collaboratore del Conte Corrado AGUSTA, ex Presidente dell’omonimo Gruppo AGUSTA SpA, inoltre è stato responsabile dei servizi di sicurezza di una multinazionale, nonché presso multinazionali operanti in svariati settori quale metalmeccanici, chimica, oreficeria, tessile, alta moda, elettronica e grande distribuzione, ha sempre risolto brillantemente ogni problematica investigativa connessa a: infedeltà aziendale, ai beni, dai marchi e brevetti dalla concorrenza sleale e alla difesa intellettuale dei progetti, violazione del patto di non concorrenza, protezione know-how ed alla tutela delle persone e della famiglia, nonché referente abituale di multinazionali e studi Legali su tutto il territorio Italiano ed anche Estero.

Questa è la storia dell’agenzia IDFOX, ed è il motivo per il quale i nostri clienti ci apprezzano per i risultati e per la riservatezza.

Garantiamo la massima riservatezza, professionalità e risultati garantiti.

IDFOX è autorizzata con licenza per investigazioni private ed Aziendali - Art.134 TULPS; Indagini Penali - autorizzazione Art. 222 del D.L.vo 271/89 ed Art. 327 Bis del c.p.p. così come modificati dalla L.397/00 l'effettuazione di indagini difensive a favore della difesa rilasciate dalla Prefettura di Milano ed autorizzazione Agenzia Recupero Crediti n.13/D Questura Milano.

Scegliere chi è legalmente autorizzato è una garanzia.

GARANZIA DI PROFESSIONALITA’ RISERVATEZZA E RISULTATI GARANTITI! PROVE DOCUMENTATE CINEFOTOGRAFICHE GIURIDICAMENTE VALIDE

Chiamaci per richiedere una consulenza gratuita oppure un preventivo

IDFOX ® Via Luigi Razza 4 – 20124 – Milano

Telef.02-344223 (r.a.) Telefax 02-344189

L’Agenzia IDFOX e specializzata nell’individuazione e smascheramento di attività di infedeltà professionale e   privata,  per  violazione obbligo di lavoro, di concorrenza sleale, di contraffazione, di frodi e sabotaggi interni ed esterni; Tutela marchi e brevetti e violazione diritto di famiglia.

DI SEGUITO ALCUNI PAESI CON CUI OPERIAMO:

Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Principato di Monaco, Belgio, Olanda, Danimarca, Svezia, Norvegia, Austria, Gran Bretagna, Lussemburgo, Italia, Croazia, Moldavia, Ungheria, Romania, Turchia, Israele, Slovacchia, Ucraina, Bielorussia, Albania, Slovenia, Serbia, Polonia, Lituania, Estonia, Russia ed ex Repubblica URSS - Londra, Madrid, Amsterdam, Berlino, Ginevra, Zurigo, Bucarest, Praga, Varsavia, Mosca, Zagabria, Budapest Istanbul, Tel Aviv,

America nord / centro / sud

Stati Uniti d’America, Messico, Cuba, Cile, Costa Rica, Repubblica Domenicana, Giamaica, Guatemala, Honduras, Nicaragua, Panama, Venezuela, Colombia, Peru, Brasile, Bolivia, Argentina.

Asia e Sud Est Asiatico

India, Repubblica di Singapore, Tailandia, Cambogia, Cina, Giappone, Repubblica di Corea, Vietnam, Filippine.

Nelle Città:
Los Angeles, New York, Città del Messico, L’Avana, Santiago, San José, Santo Domingo, Kingston, Città del Guatemala, Tegucigalpa, Managua, Panama, Caracas, Bogotá, Lima, Rio De Janeiro, San Paolo, Bahia, Sucre, Buenos Aires. Bombay, Singapore, Bangkok, Phnom Penh, Hong Kong, Tokyo, Seul, Saigon, Hanoi, Manila.

GARANZIA DI PROFESSIONALITA’ RISERVATEZZA E RISULTATI GARANTITI! PROVE DOCUMENTATE CINEFOTOGRAFICHE GIURIDICAMENTE VALIDE

Chiamaci per richiedere una consulenza gratuita oppure un preventivo

 IDFOX ® Via Luigi Razza 4 – 20124 – Milano

Telef.02344223 (r.a.) Telefax 02344189

 

 

Infedeltà Coniugale, di seguito, riportiamo la sentenza  Cassazione 02.10.2012 n.16767

 L’Infedeltà coniugale non comporta sempre l'addebito della separazione:

La violazione dell'obbligo di fedeltà coniugale non è sempre causa della separazione, anzi, alcune volte è una conseguenza della crisi matrimoniale già in atto, ecco, quindi, che l'infedeltà coniugale, intervenuta prima o dopo il sorgere della crisi familiare, è valutata in modo diverso rispetto l'addebito della separazione.

Partendo dall'infedeltà coniugale e della conseguente violazione dell'obbligo di fedeltà coniugale è opportuno ricordare che tra i doveri reciproci dei coniugi nascenti dal matrimonio c'è quello della fedeltà, tale dovere è codificato nell'art. 143 c.c. (rubricato con il titolo di “Diritti e doveri reciproci dei coniugi), il quale dispone che “Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal matrimonio deriva l'obbligo reciproco alla fedeltà, all'assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell'interesse della famiglia e alla coabitazione. Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia”.

 

L'obbligo di fedeltà è sicuramente uno dei capisaldi del rapporto di coniugio, per cui l'infedeltà giustifica la separazione in quanto lede l'onorabilità e il decoro del coniuge che viene tradito, ma questo non significa che dalla violazione dell'obbligo di fedeltà discende, in modo automatico, l'addebito della separazione. Questo enunciato è un principio, ormai, pacifico, ma può essere compreso solo se viene spiegato facendo riferimento ad alcune situazioni reali, altrimenti si può facilmente passare, nella migliore delle ipotesi, per incoerenti. Si pensi, ad esempio, al caso in cui due coniugi vivono separati di fatto da anni e dopo la loro separazione di fatto cominciano a frequentare altre persone, nell'ipotesi descritta è ovvio che ”l'infedeltà” segue la crisi matrimoniale e non è causa della stessa. E' diametralmente diversa la situazione in cui l'infedeltà di uno dei due coniugi scatena (cioè è causa) della crisi matrimoniale.

 

Dalla differenza tra i due esempi sopra riportati (da cui risulta che in un caso l'infedeltà è il nesso causale, il motivo scatenate, della crisi, nell'altro, invece, la crisi è indipendente dall'infedeltà coniugale) discende una diversa valutazione dell'inadempimento all'obbligo di fedeltà coniugale in sede di separazione, infatti, se l'infedeltà coniugale non è causa della crisi matrimoniale, ma deriva, oppure detto in altri termini, è una conseguenza dalla crisi del matrimonio non è un elemento su cui si può basare l'addebito della separazione, se, al contrario, l'infedeltà coniugale è la causa scatenate della crisi familiare sarà un elemento su cui si potrà basare l'addebito della separazione.

 

Chiudendo il discorso sulla violazione dell'obbligo di fedeltà e passando all'altra questione relativa agli accordi tra i coniugi relativi alla crisi matrimoniale è possibile osservare che una volta intervenuta la crisi matrimoniale i due coniugi possono iniziare a prendere degli accordi per arrivare ad una fine meno traumatica del matrimonio. Questi accordi possono riguardare i figli, la divisione del beni in comunione tra i coniugi, il mantenimento da versare o meno. Una volta redatti questi accordi devono, poi, essere omologati dal Tribunale. Può capitare che dopo la crisi del matrimonio e in attesa dell'omologa del Tribunale i due coniugi si rendono conto che devono integrare gli accordi in corso di omologa con clausole secondarie, in queste ipotesi è possibile che le nuove clausole siano completamente irrilevanti rispetto gli accordi già assunti, si pensi al diverso modo di pagamento dell'assegno per i figli, che potrebbe passare dall'assegno bancario al pagamento mediante denaro liquido (e, allora, si potrebbe anche sostenere che tali clausole secondarie non devono essere omologate) oppure si potrebbe trattare di clausole sostitutive di quelle previste nell'accordo in corso di omologazione (e, allora, tali nuove clausole devono essere omologate).

 

Diversa dalla situazione descritta in precedenza (basata, si ripete, su una già acclarata crisi del matrimonio) sono gli accordi assunti dai coniugi prima che sorga la crisi di matrimonio e in vista di una (futura ed eventuale) crisi di matrimonio. In generale questi accordi sono considerati nulli in quanto aventi oggetto o causa impossibile e/o illecita (ex art. 158 c.c. e 160 c.c.) oppure perchè violerebbero )condizionerebbero) il diritto di difesa del coniuge più debole e/o violerebbero (condizionerebbero) la volontà di uno dei coniugi anche rispetto alla separazione e/o al divorzio.

 

Cassazione civ. sez. I, del 2 ottobre 2012 n.16767

 

 

 

 

PRIVACY

PRIVACY

Norme sulla privacy - Informativa per il trattamento dei dati personali rivolta a Clienti

(Codice in materia di protezione dei dati personali – art. 13 D.L.gs 196/2003)

Informativa ex art. D.lgs 196/2003

Gentile Utente,
in ottemperanza agli obblighi previsti dal D.lg. n. 196 del 30 Giugno 2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") con la presente intendiamo informarLa che IdFox Srl  INVESTIGAZIONI (info@idfox.it) in qualità di Titolare del Trattamento sottoporrà a trattamento i dati personali che La riguardano, che potranno essere da noi raccolti, da Lei conferiti e/o da altri soggetti comunicati, nel corso della navigazione e dell’utilizzo del ns. sito web aziendale www.idfox.it.

Il trattamento dei dati da Lei liberamente conferiti o in altro modo raccolti nel corso della navigazione sarà effettuato nel rispetto delle norme privacy in vigore; in particolare il trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza; i dati saranno pertinenti, completi e non eccedenti; i dati saranno raccolti e registrati per le sole finalità di erogare eventuali servizi scelti e conservati per un periodo strettamente necessario a tali scopi.

Pertanto secondo quanto previsto dall'articolo 13) del D.lg. 196/03, La informiamo che:
Nel corso della navigazione e dell’utilizzo del ns. sito web aziendale potranno essere raccolti e trattati dati per esclusive finalità di erogare il servizio offerto.
Qualora Lei decidesse di registrarsi al ns. sito web per usufruire dei relativi servizi, Le verranno richiesti i dati personali obbligatori per completare il processo di registrazione.

Tali dati saranno trattati per le seguenti finalità:

  • Per la regolare erogazione dei servizi richiesti e per esigenze relative alla stipula di contratti, alla relativa esecuzione, alle successive modifiche o variazioni e per qualsiasi obbligazione prevista per l’adempimento degli stessi.>
  • Per esigenze di tipo operativo, organizzativo, gestionale, fiscale, relative al rapporto contrattuale e/o precontrattuale instaurato
  • Per adempiere a qualunque tipo di obbligo previsto da leggi, regolamenti o normativa comunitaria.

Il trattamento dei dati personali di cui ai punti precedenti sarà effettuato con le seguenti modalità:

  • Il trattamento potrà consistere nella raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, cancellazione e distruzione dei dati e sarà effettuato sia con l’utilizzo di supporti cartacei che con l’ausilio di strumenti elettronici, informatici e telematici idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi in conformità a quanto stabilito dall’art. 31) del D.lg. 196/03 in materia di “idonee misure di sicurezza” e dall’art. 33) del D.lg. 196/03 in materia di “misure minime di sicurezza”
  • Nello svolgimento delle operazioni di trattamento saranno, comunque, sempre adottate tutte le misure tecniche, informatiche, organizzative, logistiche e procedurali di sicurezza, come previste dall’Allegato B del D.lg. 196/03, in modo che sia garantito il livello minimo di protezione dei dati previsto dalla legge.
  1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
  2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:
  3. dell'origine dei dati personali;
  4. delle finalità e modalità del trattamento;
  5. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
  6. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
  7. dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  8. L'interessato ha diritto di ottenere:
  9. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
  10. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  11. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
  12. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
  13. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Cookies Policy

La nostra azienda informa che utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti quando gli utenti navigano attraverso le pagine del nostro sito web. La presente policy fornisce informazioni su cosa sono i cookies, su quali utilizziamo e su come disattivare i cookies dal browser utilizzato per la navigazione.

Che cosa sono i cookies?

I "cookies" sono piccoli file di testo che un server può salvare sul disco rigido di un computer e che possono memorizzare alcune informazioni sull'utente. I cookies consentono al sito web di registrare l'attività dell’utente e di memorizzare le sue preferenze. I cookies aiutano ad analizzare l’interazione tra l'utente e il sito web e consentono una navigazione più fluida e personalizzata.

Quali tipi di cookies esistono?

In base alla sua durata un cookie può essere classificato come "di sessione" o "permanente".
I cookies "di sessione" sono temporanei e scompaiono dal computer quando l'utente lascia il sito visitato o chiudere il browser. Solitamente vengono memorizzati nella memoria cache del computer.
I cookies "permanenti" rimangono nel computer dell'utente anche dopo la chiusura browser e fino alla loro scadenza o fino a quando l'utente li elimina. La data di scadenza è determinata dal sito che li avvia. Sono spesso utilizzati per tracciare le abitudini dell’utente, in modo che quando l'utente rivisita il sito, questo legge le informazioni memorizzate e si adatta alle sue preferenze.

Che cookies utilizziamo?

Cookies tecnici generati e utilizzati per il suo sito web e altri cookies esterni generati nelle pagine web da terze parti.
I cookies utilizzati in questo sito non identificano personalmente l’utente, che resta anonimo. La nostra azienda può altresì registrare temporaneamente l’indirizzo IP (Internet Protocol) come identificativo del computer che accede alle proprie pagine web, per diagnosticare eventuali problemi con il server e per amministrare il Suo sito web.

La visita al nostro sito può generare i seguenti tipi di cookies:

Cookies interni

Cookies "di sessione": utilizziamo questi cookies per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e l'interazione con il sito.

Cookies di terze parti

Cookies statistici per analisi del traffico

Il nostro sito utilizza i cookies di Google Analytics.
Google Analytics. Finalità: analizzare i profili utente. Per ulteriori informazioni visitare questo link.

Google Analytics

Questo sito utilizza Google Analytics, un servizio di Web analytics fornito da Google, Inc.
Google Analytics fa uso dei cosiddetti "cookies", file di testo che vengono memorizzati sul computer degli utenti e che permettono l’analisi dell’utilizzo della piattaforma da parte dell’utente. Per maggiori informazioni tecniche, visitare questo link.
Le informazioni generate dai cookie sull’attività dell'utente su questo sito vengono normalmente trasferite e immagazzinate su un server di Google negli Stati Uniti. L’anonimizzazione dell’indirizzo IP è attiva su questo sito e prevede l’abbreviazione da parte di Google degli indirizzo IP all’interno degli stati membri dell’Unione Europea e dei membri dell’Accordo sullo Spazio economico europeo. Soltanto in circostanze eccezionali l’indirizzo IP completo verrà trasferito al server di Google negli Stati Uniti e successivamente abbreviato. Per nostro conto, Google elaborerà queste informazioni per monitorare l’utilizzo del sito, generare report sulle attività compiute sul sito e fornire ulteriori servizi connessi all’utilizzo di internet e del sito. L’indirizzo IP del browser dell’utente rilevato da Google Analytics non verrà combinato a nessun altro dato in possesso di Google. Il nostro sito utilizza Google Analytics anche per l’analisi e la creazione di profili di interesse per scopi di Remarketing (Rete Display di Google). A questo scopo Google utilizza dei Cookie (Cookie di terze parti). E’ possibile disattivare l’utilizzo dei cookie selezionando, sul tuo browser, le impostazioni che consentono di rifiutarli, tuttavia, in questo caso, è possibile che alcune funzioni del sito non siano più disponibili. Inoltre, puoi impedire la raccolta e l’elaborazione dei dati generati dai cookie sull’utilizzo di questo sito (incluso il tuo indirizzo IP) scaricando e installando il seguente plug-in sul tuo browser.

Google Maps

Il sito può utilizzare anche la visualizzazione di mappe tramite il servizio offerto da Google Maps. Utilizzando le Google Maps API con la versione successiva alla 3.0, non vengono utilizzati cookie per identificare le informazioni private degli utenti, al massimo viene generato un cookie chiamato PREF contenente le preferenze utilizzate nella navigazione della mappa (zoom, lingua, regione, etc..).
Per maggior informazioni relativi alle norme sulla privacy e i termini di servizio di Google Maps rimandiamo al link della privacy policy del fornitore: https://www.google.it/intl/it/policies/privacy/.

Disabilitare i cookies

È possibile configurare il browser utilizzato per la navigazione per eliminare o per impedire l'installazione di cookies. L'utente può controllare quali cookies sono istallati, qual è la loro durata ed eliminarli. I passaggi per eseguire queste operazioni differiscono da browser a browser. Qui di seguito le guide per i browser più diffusi:
- Chrome
- Internet Explorer
- Mozilla Firefox
- Opera
- Safari

La disattivazione di alcuni cookies potrebbe ostacolare l’accesso al nostro sito e il buon funzionamento delle pagine.

 

 

 

 

 

Infedeltà Matrimoniale

SEDE: VIA LUIGI RAZZA 4 - 20124 MILANO - 300 MT STAZIONE CENTRALE - 50 MT MM GIALLA USCITA REPUBBLICA/PISANI P.IVA 09741640966 Telef.02-344223 (r.a.) Telefax 02-344189 www.idfox.it - mail: max@idfox.it

Infedeltà Matrimoniale

TOP SECRET

Infedeltà Matrimoniale

MARRIAGE

Infedeltà Matrimoniale

TRADIMENTO

Infedeltà Matrimoniale

DIVORCE

Infedeltà Matrimoniale

INCOMPRENSIONI